… Quascirana, Donne, Arte, Storie, Sapori e Leggenda …


IL GUST’OTTO raccoglie gli articoli del week end prodotti per il quotidiano OTTOPAGINE: eventuali approfondimenti rispetto al testo originario saranno evidenziati con carattere differente.

L’articolo pubblicato è apparso nell’edizione di venerdì 21 settembre 2012.

Chiudo gli occhi, cerco di “vedere” attraverso la mente, guardare i colori, anche quelli della notte, sentire i profumi, “assaporare” le dolci note di un paese in festa.

E’ “Quascirana” (antica etimologia di Roccabascerana) l’evento che si svolge sopra «un’erta ed ubertosa collina, in aria salubre», tra la fertile campagna e gli ombrosi boschi di quercia e pioppo.

L’antico Borgo medievale si è animato, per la settima volta, per offrire un delicato ed intenso spettacolo fatto di arte, storia e sapori. La musica, delicata e raffinata, sono note d’Arpa che “percorrono” le strade e le piazze durante la serata.

E’ anche “Quascirana Club“, sogno comune di un gruppo di “illuminati” amici per valorizzare armonicamente la loro terra, intesa, appunto, come insieme di arte, storia e sapori.

… tra i colori della notte l’evento si “dipana” tra gli spazi dell’antico Borgo …

E tra le viuzze dell’antico Borgo Irpino l’arte è la riscoperta delle vecchie lavorazioni artigianali e la storia è far visitare, in un viaggio della memoria, la parte più antica del Paese, assistere a drammatizzazioni sceniche e proiezioni incentrate sul tema dell’evento, sempre diverso di anno in anno che, in questo 2012 ha visto la “Donna” al centro degli eventi quale “attrice” dal fascino insuperabile.

Le magiche note musicali nelle corde di un’arpa pizzicate da mani femminili, i “passi nell’ombra” e la “solubilità delle anime”, affascinanti spaccati d’arte, la pièces Teatrale “Brigantesse se more”; la donna “rappresentata” in versi ed “incontri al Borgo” come passeggiate ideali nel mondo del gentil sesso.

… armoniche e delicate mani femminili pizzicano le corde di un’arpa …

Chiudo gli occhi ed, infine, mi concedo ai profumi ed ai sapori antichi del percorso del gusto “attraversando” l’area enogastronomica dei piatti e delle ricette tipiche rocchesi.

E gli occhi si posano anche su chi, celato per metà dal proprio piano di servizio, ha “partecipato” rubando, qua e la, le emozioni che scorrevano, nel tempo, a velocità sempre diverse. Pensando, magari, al ghiaccio per il vino che non arrivava ha “sbirciato” tra la folla, il “risveglio” repentino provocato dal tonfo delle cubiche formelle mentre riempivano, finalmente, i contenitori affinché, il nettare degli dei, almeno quello bianco, potesse arrivare alla giusta temperatura di degustazione.

Falanghina del Taburno di Montesarchio, Fiano di Avellino di Montefusco ed ancora Falanghina Beneventana di S.Agata dei Goti, questi i bianchi! Fresco, a temperatura leggermente più alta, il rosato Aglianico del Taburno e poi il “robusto” e rosso Aglianico in tre differenti declinazioni territoriali del Sannio e dell’Irpinia.

I cibi in abbinamento, attraenti effluvi che si propagavano per l’aria, attingevano anch’essi alla storia ed al vernacolo materializzate in preparazioni vecchie come la storia dei luoghi. Minestra maritata, lagane e fagioli, fagiolata con carne e crostini di pane, polenta con salsiccia piccante, montanare, formaggi e salumi.

Ed in rete, sul sito degli organizzatori, trovo bellissime parole di sintesi «…attraverso i nostri occhi, tra le cose semplici, autentiche come l’amicizia e il rispetto reciproco», ed è attraverso tutti gli occhi che hanno potuto “traguardare” che si è compiuto, ancora una volta, il viaggio, tra sapori antichi, arte e leggenda, nel centro storico di “Rocce Guascerana“, oggi Roccabascerana.

Informazioni su annitoabate

... sono un architetto ma anche un ricercatore e comunicatore del gusto ... della vita ...
Questa voce è stata pubblicata in abbinamenti cibo_vino, Degustare, Leggere & Scrivere. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...