Precauzioni d’uso

… !!! illatosocialediannitoabate non è una testata giornalistica e viene aggiornato senza periodicità … alcune immagini del blog sono prese da internet, cercando, per quanto possibile, di citarne la fonte … se, tuttavia, la pubblicazione del materiale sul blog dovesse violare eventuali diritti d’autore, si chiede di darne pronta comunicazione utilizzando l’indirizzo Email latosociale@libero.it in modo da permettere le dovute correzioni e/o rimozioni !!! …

… la Email latosociale@libero.it può essere utilizzata anche per eventuali collaborazioni per le quali valgono le stesse preauzioni sopra descritte …

… so che questo blog è come un libro nel quale sono stati scritti solo i capitoli …

… so anche che questo blog è un impegno che richiede tempo e dedizione proprio per trasmettere bene le motivazioni che lo hanno fatto nascere …

… so che ora sono solo ma so anche che molti potrebbero esserci …

… so che essere pazienti e comprensivi … farà, con il tempo, arricchire il blog …

Sono consapevole che questo blog è partito come un embrione, forse di getto con pochi contenuti ma ho avuto un’istintiva voglia di parlare di quello che mi piace, di quello che ho voglia di dire e che penso ogni giorno ma poi non ne conservo tracce; qui posso comunicare, posso realizzare un modo diverso per socializzare, mettere sul piatto argomenti e discuterne,  approfondirli con il supporto della parola, dell’immagine, del suono. Ovviamente voglio parlare di vino, mia grande passione di questo momento, ma anche di tutto quello che mi è piaciuto di più nella vita, quello che mi ha lasciato l’esperienza. Voglio parlare di varie forme di arte, perché no del mio lavoro di architetto, del modo in cui ci stimolano i sensi e riescono a farci emozionare.

Dell’esperienza di facebook salverei la parte estremamente sociale, la fluida leggerezza di riuscire a stare tutti insieme in una grande piazza dove si può parlare di tutto ma dove, diciamoci la verità, non c’è tempo di approfondire nulla. Dell’esperienza di facebook salverei la parte di informazioni che ci arrivano e che vengono “metabolizzate” per generare conoscenza. Dell’esperienza di Facebook non salverei il superfluo, tutto ciò che alimenta la distrazione e l’illusione di aver capito e poi ci si trova in mezzo ad una “raffica” di commenti che ci possono anche disturbare, l’invadenza e la naturalezza con la quale le cose personali vanno in giro per il mondo nostro malgrado … e nulla si può fare, proprio nulla!

A questo punto, non so proprio perché, mi viene in mente questa citazione di Woody Allen

… “il pettegolezzo è come fumare sigarette e mangiare würstel: piacevole ma poco salutare…

Perché ho parlato tanto di questo grande librodellefacce perché ci sono stato come Annito Abate e ci sono ritornato come Lato Sociale … ora sono anche qui e mi piace! Un’esperienza positiva si chiama “a casa de_gustavo“, gruppo facebook che ho fondato, insieme ad altri amici, per parlare del mondo del vino e che ora continua a camminare con le sue gambe … che bello! Se volete “entrare nel Gruppo” e condividere gli interessi, siete i benvenuti!

Su questo blog, voglio approfondire quello che mi emoziona! Più semplicemente di così non lo so dire; mi piacciono molte cose ma, come ho scritto da qualche parte, solo alcune mi piacciono davvero e quindi le voglio condividere anche con gli altri, prima con quelli che voglio bene e che so che possono comprendermi meglio. Mi piace l’idea di poter comunicare con i miei amici lontani e con quelli più vicini che si interessano di musica, architettura, poesia e letteratura … ed anche di vino … mi piace l’idea di conoscerne altri mediante questo efficace sistema di contatto così immediatamente lontano, magari persone che mi suggeriranno come migliorare il blog … e chissà … anche me stesso … forse questo è un tantino esagerato ma suona bene.

In questo grande stagno della rete sociale retta da protocolli di comunicazione informatizzati si può lanciare qualcosa le cui onde andranno a lambire sponde che non sappiamo mai con certezza quanto lontano siano. Si può così costruire qualcosa per mantenersi in equilibrio, per non dimenticare quello che pensiamo e per non disperdere le esperienze che accumuliamo.

Spero di ricevere, quindi,  aiuto, bei contenuti, materiale interessante, idee, ecc.; a questo blog, come è giusto che sia, tutti possono partecipare per far crescere qualcosa di utile, nel senso di utilizzabile da tutti anche per ulteriori approfondimenti.

Come ho detto non posso dedicarci del tempo come se fosse il mio lavoro, ma cercherò di impegnarmi. La riuscita, lo so, dipende da me, dal grado di curiosità ed interesse che suscita prima in me, poi negli altri; certo se devo fare solo qualcosa per me perché prendersi il fastidio di studiare come si fa un blog, lavorare alle immagini ed alla grafica. Il blog è un modo per lasciare libera una mia parte creativa in tempi ragionevoli, spero solo di riuscire a dare quello che ho in testa … non è così facile …

Fra un contenuto e l’altro, sto prima capendo come si fa, le tantissime potenzialità che offre questo strumento; per ora va bene così … ho già fatto quello che volevo…  aprire la saracinesca della bottega senza perdere troppo tempo e fare progetti bellissimi ma difficilissimi da avviare.

Sono stato inspiegabilmente semplice …  stavolta …  quasi efficace, il piano editoriale è quasi completo … qualche ritocco e si può dedicare più energia ai contenuti veri e propri di questo progetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...